martedì 24 dicembre 2013

AUGURI,Auguri e.................

RAFFAELE CRISPINO AUGURA A TUTTI I SUOI LETTORI,AMICI, CONOSCENTI,SIMPATIZZANTI UN FELICE E SERENO NATALE E UN 2014 ANNO del Signore, RICCO DI SODDISFAZIONI , e anche a me stesso. Ne ho proprio bisogno.
Non dimenticare di leggere e di conseguenza comprare 
per gli italiani 
for american and english leguage 
Hasta La Vista Compagnero!

sabato 21 dicembre 2013

RENZI, NAPOLI E UN REGALO DI NATALE con shop ebook ebussines plain


Napoli è bella da far invidia a tutto il mondo E' gente invidiosa quella che tenta di macchiarle il nome, Viva Napoli ed i napoletani, io fra loro.

NIENTE DI NUOVO SULL'OCCIDENTE TRANNE CHE IN QUESTI GIORNI DI FESTA NON POTETE ASSOLUTAMENTE PERDERVI UNA SANA E ROBUSTA LETTURA.
PENSANDO AL NAPOLI CON INSIGNE E CALEJON gool gool gool.
Soldi non ce ne sono ma quelli pochi spendeteli per me. grazie for all fans ed affezionati
Abbiamo saputo che Renzi è stato nella terra dei fuochi, speriamo che non si sia bruciato. Farà qualcosa, agirà, pungolerà? Nulla si sa. Berlusconi intanto medita nella sua villa il da farsi. Chiamerà una veggente per conoscere il suo destino. E' pelle dura, pensiamo che riuscirà a cavarsela. LA CAMERA STRINGE LA CINGHIA? Forse all'inizio poi di sicuro si allenterà e diventerà così una cinghia sfribata che cinghia non è più. Speriamo di essere smentiti.
E voi leggete comprate e mettetevi comodi per leggere.....tutta la mia produzione. Per gli auguri c'è ancora tempo.
i miei libri i miei ebook





giovedì 19 dicembre 2013

ATTENZIONE OFFERTA IMPOSSIBILE



ATTENZIONE..........IL DISOCCUPATO DOC (ovvero l'arte di non fare niente )............
........................AD UN PREZZO ECCEZIONALE

CODICE DI SCONTO.................................XV37S 

BUY ebook  


leggi anteprima....Scendere a Milano, soggiornare in qualche lurido albergo della stazione e poi prendere il tram per andare a Lavaduro, più o meno a cinque chilometri. Lui non era mai uscito dai confini della Campania. Qualche volta era andato a Gaeta e a Formia, ma quello era ancora il regno delle due Sicilie o il regno del Vaticano. Ma la paura che più lo teneva sulle spine era che potesse diventare come loro.
Non “ora et labora, ma labora et labora et labora”.
Si sentì improvvisamente una voce. Enzo aprì gli occhi.
Non si spaventò nel vedere un uomo con la barba ben fatta, con giacca e cravatta. Quel signore portava un cappello con su scritto Lombardo.
L’uomo gli sorrise. Si tolse il cappello e si mise a sedere sullo sgabello.
«Oh, professo’! E che fai ora? Diventi triste? Il posto. Tu hai un posto di lavoro. Pensa per quanto tempo lo hai cercato, lo hai seguito. Farai l’insegnante».
Enzo non rispose. Il lombardo continuò.
«Il sabato ci andremo a divertire e la domenica faremo faville. C’è il Milan, l’Inter. C’è la coppa dei Campioni e la Superlega. C’è la Champion liga, c’è il basket, il cricket, lo jackett, il go-kart e siamo a un passo dall’Europa, altro che Napoli, professo’. Noi ci facciamo un mazzo così per cinque giorni alla settimana ed è giusto concluderla alla grande. «E voi, scansafatiche, che cazzo avete al Sud?
«Ah,… ah! Dimenticavo. Ma certo avete il sole. Il sole che vi riscalda tutto l’anno. E avete anche il mare: ’o cap’ ’e Pusilleche add’iruse (Il capo di Posillipo in fiore). È vero, professor Enzo? Sì, è la verità; solo la pronuncia non mi viene tanto bene. Dicevo che avete il mare e il sole. E così, professo’? Perché non mi rispondi?
«È perché c’è il sole che non vi viene mai la voglia di lavorare? Ma sì, meglio distendersi al sole e bagnare i piedi nel mare limpido di Marechiaro che andare a lavorare. Lavorare stanca il fisico e la mente. Voi mi insegnate. Non vi muovete per carità, tanto a lavorare ci pensano i polentoni.
C’è qualcosa di sbagliato in quello che sto dicendo?
Uh… Per me ve lo potete mettere anche a culo il vostro mare e quel sole, infuocato che avete sempre sulla fronte. Noi siamo polentoni. Ci piace lavorare, ci piace stare nelle nostre fabbriche a costruire, e magari quando andiamo fuori prendiamo anche una bella fetta di nebbia e ce la mettiamo in tasca.
«Ma poi, i polentoni o i milanesi, come li chiamate voi, e qui se permette apro una parentesi, mi dovete spiegare per quale dannato motivo, voi, terrun, nei vostri discorsi contro il Nord, ve la prendete sempre e solo con i Milanesi. Quasi che tutto il Nord sia fatto da Milanesi. E date uno sguardo anche a sinistra, dove c’è Turin (Torino) ».
«Turin!... E dove si trova questo posto?» chiese Enzo con malizia.
«Ma a ovest di Milan, pirla.
Riprendo il discorso.
Allora i polentoni vengono d’estate al Sud a portarvi i soldi per far crescere il vostro turismo, vanno nei vostri luoghi tanto decantati e poi dopo aver svuotato il portafogli se ne ritornano nella loro nebbia.
«Eh, Pullicené (Pulcinella), la nebbia c’è. La nebbia copre tutto.
Nasconde tutto.
«E invece voi avete sempre il sole. State sempre alla luce, non c’è nessun’ombra. Tutti sanno i fatti vostri: la macchina nuova, il vestito nuovo, quante volte uscite da casa. Siete usciti per andare a messa o andate a pranzo da vostra suocera?
«Un comizio, professo’. Se fossi io farei di tutto per non farmi vedere. Invece, voi no. “Donna Rusi’ ’a do’ iate a quest’ora?(donna Rosa dove andate a quest’ora?)”.
“ Vado a prendere mio figlio a scuola”.
“Ah. Fate bene”. Poi, quando donna Rusi’ si è allontanata, sai le critiche?
 “E vi pare a voi che donna Rusi’ va a prendere suo figlio a scuola? Ma avete visto che vestito indossava e che scollatura? Mi sa tanto che la cosa puzza un po’. Povero marito suo che tira la carretta”.
«Qui da noi, se la signora del primo piano è l’amante dell’ingegnere del terzo piano, nessuno lo sa. C’è la nebbia. «La nebbia si trova dappertutto, professò. Anche sul pianerottolo di uno stabile. Se due amanti s’incontrano per strada e s’abbracciano, o si baciano o vanno in qualche albergo, mi dici tu, caro professore, con tutta la nebbia che c’è, chi cazzo li va a vedere?
«Invece da voi: “Oh Giuseppina, hai visto Maria?… È entrata nella macchina di Alfonso, il marito di Anna. Lo dicevo io che erano troppo stretti, che queste amicizie nascondono qualcosa di scandaloso”».
Ci fu una pausa. Il lombardo sembrava avesse finito la sua filippica.
Enzo lo fissò per un istante. Voleva replicare, difendere il suo Sud, ma si fermò.
Anche perché il lombardo era pronto a sparare una delle sue.
«Professo’, voglio ora sfatare un’altra leggenda. Una storiella che circola sul nostro conto e che ci fa molto male».
«Quale storiella? Ce ne sono tante» intervenne Enzo.
«Una, una in particolare. Voi sudisti andate dicendo che a Milano se vedono uno a terra che sta male nessuno si ferma per prestargli aiuto».
«Sì. Perché, non è così?»
«Professo’, non vi è mai venuto il dubbio che questa persona che ha raccontato la storiella si trovasse immerso in una fitta nebbia».
«Questa, poi!»
«Se tu stai a terra è facile vedere la gente che passa a pochi metri da te e che cammina dritta per la sua strada.
Se non lo vedono questo che sta male, come diavolo fanno ad aiutarlo?»
«Bella scusa».
«Ma va, ma va. Il fatto è che siete invidiosi. Noi abbiamo tutto, professore: soldi, donne, civiltà, mezzi di comunicazione che funzionano e poi abbiamo il “biscione”. E se ci girano le palle…»
«Se vi girano le palle?» chiese a questo fantomatico milanese il professore.
«Se ci girano le palle, mettiamo quattro fiori a piazza San Babila e ci facciamo anche il festival di Sanremo, pirla».
«Oh, adesso non esageriamo, però, con queste stronzate».
«Ed esagero sì. E tu, professore, che ami così tanto il mare e il sole, che fai adesso? Vieni a Milano? Ma sì! Vieni a lavorare al Nord. Ma non hai paura di diventare come noi? Sai che male di schiena? E che credi che qui ci si può sedere su di una panchina a prendere il sole, terrun? Ma perché non te ne stai al tuo paese? E poi se veramente vuoi venire a Milano, ricordati che c’è la nebbia. Farai bene a procurarti un bel coltello perché, quando uscirai dalla stazione di Milano Centrale, per arrivare all’albergo devi farti largo a colpi di fendenti. Hai voglia di tagliare nebbia, terrun».
Ha ragione questo pirla di un milanese. Lui crede che io commetta lo stesso errore di Totò?

mercoledì 18 dicembre 2013

lunedì 9 dicembre 2013

L'ASCENSORE BOSTON CODICE


Cover for 'L'ascensore . Boston'

ATTENTION THI IS CODE FOR L'ASCENSORE BOSTON

ATTENTION ATTENTION 
CODICE DI SCONTO  VK39G 
RISPARMI IL 50% COSì SOLO 2 DOLLARI
SCADENZA 31/12/2013
DOVE COMPRARE

Quando George Fratta, italo americano e imprenditore di successo, entrò nell’ascensore, mai avrebbe immaginato che il suo viaggio sarebbe stato così lungo. Si ritroverà in una casa che non è la sua. Troverà Angel. Un angelo o un demonio? George entrerà in una spirale di terrore e mistero che attraverserà il tempo alla ricerca di una soluzione a tutto quello che gli sta capitando. 


mercoledì 4 dicembre 2013

IL BELLO E LA BELLA DEL CALCIO

In alcune trasmissioni sportive la presenza della donna diventa sempre più propositiva, il brutto è che ci sono alcuni commentatori o ospiti diciamo importanti  che non riescono a sfondare : Prendiamo ad esempio la trasmissione di Canale 21. Il bello del calcio condotto da tale Zazzaroni in Ivan ( il terribile?) e la bella e affascinante Claudia. Di Mercurio conosciamo il satellite.Ci domandiamo: è una buona trasmissione? Noi propendiamo per il no.
1) Gli ospiti non sono ospiti (escluso il direttore del Roma, sempre conciso, sicuro e mai contraddittorio nella sua analisi della partita) bensì persone urlanti pronti a massacrare gli azzurri del Napoli che nonostante la vittoria vengono messi alla gogna. Ma quale partita hanno visto? Dalle pagelle del Mattino, del cds ,di tuttosport, del messaggero, non ci risulta che hanno fatto così schifo. Colpa del conduttore che non detta i tempi e non ha in pugno la situazioni per far sì  che le voci non si accavallino e che siano comprensibili ai telespettatori. E poi cosa centra Bacconi? Quale analisi deve fare , chi lo ha scelto? Alle volte sembra che gli ospiti non capiscono niente di calcio e dicono cose a sproposito. Ci vorrebbe Peppe Iannicelli, che se pure in alcune circostanze sbaglia nei pronostici, è pur vero che di calcio ne capisca e sa anche dirigere una trasmissione in questo senso. Mi domando se nella trasmissione venisse invitato il critico dei critici, tale Fabbroni, sarebbe lui stesso invischiato in questa caciara senza senso? Perchè non si ha il coraggio di dare alla Mercurio un ruolo da protagonista? L'unica persona che si dovrebbe sempre invitare è il comico con le sue battute. Visto che non si posso licenziare i conduttori per contratto, sarebbe opportuno selezionare gli ospiti con più attenzione. E poi che diamine! Non potete chiamare qualche attrice di teatro, cinema o televisione , napoletana?  Ne gioverebbe la vista e la trasmissione.
Tanti auguri a Belen.
Adios compagnero.
Castello di Teverolaccio. Succivo

domenica 1 dicembre 2013

ATTENZIONE!!! FREQUENZA DI CONTATTO

ATTENZIONE QUESTO E' IL CODICE DI SCONTO PER EBOOK

CODICE DI SCONTO 30% IN MENO     per l'ebook  dollari 2.39 invece di  3,99

Frequenza di Contatto Code: NA25A  

THRILLER    dove comprare


ATTENZIONE SCADENZA CODICE 1 GEN 2014
Capitolo 1

 Il cielo era nuvoloso, anche se a sprazzi il sole riusciva a spuntarla sulle nubi nere e cupe. Melvis era stanco. Per fortuna il suo turno nel reparto di terapia intensiva era quasi al termine.
Prima di andar via volle rivedere i suoi malati. Quelli sospesi tra la vita e la morte e quelli che  non sarebbero arrivati alla fine del giorno.
Si tolse il camice verde. Rimase un po’ in uno stato di nonsense poi con passo deciso si avviò verso il suo studio.
Stava giusto mettendo le sue cose in ordine quando irruppe l’infermiere Capaldo.
“Cosa c’è?”, chiese.
Capaldo aveva il fiatone. Non riusciva a parlare, poi...
“Professore!…C’è un'emergenza! Il dottor Boschi da solo non ce la fa”, riferì il paffuto infermiere italoamericano.
Melvis non si scompose; del resto era il suo mestiere intervenire nei casi più disperati, anche se avrebbe preferito essere già fuori dall’ospedale.
“Dovremmo prendere l’ascensore che porta al corridoio dove c’era il laboratorio scientifico, …forse faremo prima “, consigliò Melvis.
“Professore!…Quella zona è off Nessuno ci va e poi l’ascensore chissà se funziona “, si domandò l’infermiere.
“Sciocchezze!…L’ascensore è efficiente “ ,lo incoraggiò Melvis mentre gli dava una pacca sulla spalla.
L’ospedale Saratoga è uno dei migliori centri d’ustione d’America; lì sono all’avanguardia in questo tipo di patologia. In più in quest’ospedale si praticano molti interventi per trapianto d’organi; purtroppo quando fu costruito, ci furono delle incomprensioni di progetto e il locale, destinato a pronto soccorso, fu costruito  distaccato dal corpo principale dell’ospedale e questo costituiva un grosso handicap.
La palazzina del pronto soccorso era  a forma di pentagono.
Se avesse scelto un’altra strada, Melvis avrebbe dovuto percorrere quasi trecentocinquanta metri; così circa duecento metri.


mercoledì 27 novembre 2013

LA DECADENZA DI BERLUSCONI...GELO IN ITALIA

Il gelo si posa con violenza fulminea sull'Italia. Dopo le piogge che hanno portato vittime e devastazioni in Sardegna, arriva ATTILA e NETTUNO, IL PRIMO FLAGELLERA' LA TERRA FERMA, IL SECONDO IL MARE.
La notizia sulla decadenza di Berlusconi è arrivata. Il senato ha votato per la decadenza ed ora Berlusconi non è più senatore.
Si susseguono senza tregua i cortei e le proteste dei cittadini per LA TERRA  DEI FUOCHI. Non abbassare la guardia e procedere con urgenza delle bonifiche.FABIO VOLO pare abbia un figlio. Vi sembra una notizia da mettere in prima pagina sui vari giornali nazionali . Per la cronaca la moglie si chiama Jonna. Intanto il gelo avvolge Napoli. Siamo alla seconda sconfitta i Champions liga .DORTMUND -NAPOLI 3-0.
Le sconfitte si susseguono ad un ritmo impressionante con PARMA ,YUVE,ROMA e non abbiamo neanche finito il girone di ritorno + DORTMUND e ARSENAL . TROPPI  gol presi e pochi segnati siamo in crisi di risultati e di gioco. HUGAIN non va. E' soprappeso. Speriamo si riprenda subito.Le baby squillo pare viaggiano in taxi. Sarà vero? Mentre una laureanda mette in vendita le sue foto sexy per comprare una moto. Così va la vita.
ADIOS COMPAGNERO
CASTELLO DI TEVEROLACCIO 

ATTENTION ANTEPRIMA MONDIALE DI A PIZZA WITH THE QUEEN

E' USCITO EBOOK A PIZZA WITH THE QUEEN

CAUTION was released ebook "A pizza with the queen."

buy ebook


preview of the ebook "A pizza with the queen."

Garibaldi presents itself to me as we have always seen on school books : with beard , red shirt , and slightly stooped , his hands resting on the large saber.
I'm in an aristocratic house in the province of Nuoro, Sardinia .
The general, having established that he had a great impact from that show her against the front door, is approaching.
He takes his sword and slams hard on the table.
She looks at me as if to say I scared , huh!
" Mr. Garibaldi ...", begin by .
I stop. Garibaldi murderous glances at me .
Wait a minute. Here I am asking the questions  , " exclaims Giuseppe Garibaldi, beating a strong fist on the table.
It is what it must have a lot of anger in the body.
Was dumb .
Peppino you look at his right hand, which is all flushed . The hurts. Resistant to pain. Certainly can not show that he is human .
I encourage a painkiller . Peppino looks at me puzzled, and thinks that with an ointment Sardinian everything can be smooth .
"I'm fine . Nothing happened . "He says.
She takes off her hair and puts it on the table. He has his sweaty forehead .
Enter the room his last lover, a French woman . This comes up and looks at the hand reddened . She takes him aside and advised him to put a bandage.
" A bandage ? And that figure shit we do . That, the journalist , will let you know in the world. Let me finish the interview and then talk about it . "
" Do as you like . At least , you do not have dried a good look . " Suggests that the French leave the room.
Garibaldi, after drying and adjusted her hair , it is considered ready .
"I heard of Francis II of Bourbon and of his claims . He seems to want a statue in the niche of the Royal Palace in Naples at the expense of Vittorio Emanuele II. And I with a thousand ? "
" They were just a thousand ? " , I ask , unable to curb my tongue and with the risk of taking some saber in his face.
In contrast, however, Don Peppe proves very patient.
" Oh, very much! No, we were a thousand and one. The latter we have thrown overboard , when we made the counts. Joke , of course. We were one thousand and ninety . You will understand that it would be difficult for students to say the shipment of one thousand and ninety . If you knew how many times, before embarking , we made counts. We have attempted to discard these ninety plus, citing various excuses . With Nino we have tried to kill foreigners. We did not want the world to say that we had conquered the kingdom of the Two Sicilies with the help of the natives . Foreigners were only nine and among them was my son Menotti . We could not . "
Garibaldi takes a breath . It takes a jug of red wine and pours a bit ' in the glass.
He drinks without even a bit ' of manners
He does not care if his interviewer had thirst . Then continue.
" We discard the Lombards . I suggest Nino . But even so we walked round figure . In fact we went under a dozen , and then the shipping would have been nine hundred and ninety of . Bixio then advised me to let it go. " Let's say that we were in a lot, so who do you want us contexts . " He said.
 And so I accepted. We were a thousand . Students can smile. "
"They were three hundred . They were strong and beautiful ... ", I lose to say .
Garibaldi takes it as an insult and begins to scream and beat his fists on the table. Round and round the room. He runs his hand over his face . She looks at me in a threatening tone as if to say . For your sake I have slain his hands.
After a while , the anger vented , begins to speak again .
" You got it ! Now I do not count a cabbage. I that I have done a bunch like that. The landing at Marsala , with all the mess to get there. The Battle of Calatafimi , and then on the Aspromonte and the battles in Campania . I, who have done a thousand battles , I have not even a statue. And what the hell ! We are men or not! "
" In fact , Mr. General, there is a statue in Naples , specifically in the square named after her . "
" Do not make me laugh. In that square ! But what do they put in there. I'm looking at the Rinascente ? And then with all those machines , I turn around , do you think the Japanese or American, when it arrives at the station, sneaks  between the machines to see my statue ? "
'Well ' , he's right . They could put it in front of the Central Station of Naples with a little ' of green around . "
" Oh, do not put meat to cook . I want the statue in the parlor of Naples, Piazza del Plebiscito . I want the place of Vittorio Emanuele II. At the bottom of who is who conquered the kingdom of Naples ? "
" You, General . "
" So what! Vittorio Emanuele II has made only a walk up to Teano . The place in the niche of Piazza Plebiscito for me . And 'I just do it. Say it , say it loud to the competent organs . Well , the interview is over. "
I'm going to go away, when ...
" Guagliò ! ( Young ) is not that you've forgotten something ? "He asks in a gentle manner Garibaldi.
" Ah , yes! The gift . "
I put on the table a glowing stone of Vesuvius, placed in a thermal flask .

And , before Don Peppe ( instinctive is) take the stone in his hand , I close the door quickly and run .

thanks very well for all my fans

lunedì 25 novembre 2013

ATTENTION BUONO DI SCONTO PER LE INTERVISTE ALLA STORIA

ATTENZIONE  AVETE SOLO 28 GIORNI DI TEMPO PER ACQUISTARE EBOOK
LE INTERVISTE ALLA STORIA
CON SCONTO

CODICE:      XP46U 


thank you very much for support me!

small  prewiew 
2  GIUSEPPE GARIBALDI
Nizza 1807 –  Caprera 1882.


Garibaldi mi si presenta così come l’abbiamo sempre visto sui libri di scuola: con barba, camicia rossa e ,leggermente chinato, con le mani poggiate sulla grande sciabola.
Mi trovo in una casa gentilizia nella provincia di Nuoro in Sardegna.
Il generale, dopo aver costatato di aver sortito un grande effetto da quel suo mostrarsi in controluce davanti alla porta, si avvicina.
Prende  la sciabola e la sbatte forte sul tavolo.
Mi guarda come per dire : ti ho messo paura, eh!
“Signor Garibaldi...”, esordisco.
Mi fermo. Garibaldi mi lancia un’occhiata assassina.
Un momento. Qui le domande le pongo io. “, sbotta Giuseppe Garibaldi, battendo un pugno forte sul tavolo.
Si vede che deve avere tanta rabbia in corpo.
Ammutolisco.
.....continua

venerdì 22 novembre 2013

ALLA CONQUISTA DELL'ITALIA

Molti non vedono e si coprono gli occhi con una benda, proprio come Irina, salita agli onori della cronaca per essere stata la fidanzata di Ronaldo. Bella è bella, affascinante pure . Per emergere aveva bisogno di uno sponsor.Ronaldo, appunto.Sarà un pallone d'oro? Dicono che il trofeo è truccato. Ci sono molti indizi che fanno una prova. Non c'è da meravigliarsi, solo gli innocenti pensano che è tutto regolare e limpido. Se uno scrittore vince il Campiello o qualche altro premio, gli innocenti dicono che l'ha meritato. Non sanno né avvertono le lotte e le battaglie a colpi di raccomandazione sponsorizzate per portare a casa un premio. Sia in campo cinematografico che in altri campi. Senza denaro non si dicono messe! Attenzione, arrivano i cinesi, come se quelli che abbiamo in casa fossero pochi. Per essere più precisi arrivano gli orientali. Ultimamente hanno fatto shopping prendendo la storica società calcistica INTER. Moratti a casa, che hai finito i soldi con tutti i tuoi mega contratti. Ed ecco che arriva il cinese a comprarsi la ROMA. Attenzione solo il 20% per ora. Unicredit può star meglio e PALLOTTA anche. Ma non si fermeranno qui?Boh! Intanto ci provano con MARINELLA, il cravattaro. Gli hanno offerto 85 milioni di euro. Ha detto, no! Per adesso ma a 100 si può chiudere. Cosa ci rimane? Poca cosa, forse il Colosseo, Pompei e qualche statua.Durerà? Siamo un paese for sale. Da chi dipende?.Siamo i più fessi? No. In inghilterra ha incominciato a comprare da una decina di anni. RESISTERE, RESISTERE,RESISTERE.Almeno il Napoli è al 100% italiano.
remember to buy my book and ebookMY BOOK AND EBOOK
ADIOS COMPAGNERO
Castello di teverolaccio Succivo

lunedì 18 novembre 2013

ATTENTION DISCOUNT CODE FOR EBOOK " THE ELEVATOR. BOSTON



Attention you only have 25 days to take advantage of the discount. Sea,buy and laws. Thank you very much for the attention.  this is the code              
code                   TN98E my ebook

domenica 17 novembre 2013

SILVIO NON E' MORTO. E' SEMPLICEMENTE IN COMA

Silvio non è morto, sta in coma ma risusciterà con più forza di prima.Mara Carfagna è arrivata al congresso con il Pulman di Angelino. E' un messaggio, è un avvertimento , è un avvicinamento. Alfano invece tira dritto. Sarà sempre al fianco di Silvio, ma ora noi siamo l'avvenire.Quando avviene una scissione nucleare l'emanazione di energia prodotta è superiore alla sola esplosione nucleare. Ciò significa la divisione porterà più voti a  quelli se fossimo stato un sol partito. Anche da questo il buon Silvio segue gli esempi centenari della democrazia cristiana. Nel nostro piccolo paesello si aveva l'abitudine di creare un altro partito quando non si riusciva a stare nella stessa Democrazia cristiana. Nascevano le liste dei campanili, dei cavolfiori, e delle bandiere colorate. Anche per questa strategia la DC riusciva ad avere sempre la meglio sui comunisti ( odiati da Silvio), e i comunisti quasi mai riuscivano ad avere un loro membro come Sindaco. Con il buon Angelino andranno i delusi della condotta di Silvio il grande conquistatore, i moderati che vogliono più regole e programmi e gli anti corruttori. Tutti accoglierà tra le sue braccia Alfano. Ora sono traditori, ora sono delinquenti, ora sono figlioli prodighi  che hanno ripudiato il padre. Un padre che li aveva assetati, fatti mangiare, fatti onorevoli, fatti presidenti di giunta e famosi. Con un vitalizio assicurato per la vecchiaia. Pensiamo a Barbareschi un po' malaticcio che va in televisione, e alla sua grande evoluzione negli anni. La politica gli ha dato quello che voleva.Ma non stava con Fini? Non aveva tradito anche lui Berlusconi? Lo ritroviamo infine di nuovo con Silvio che gli aveva promesso una presidenza culturale.Pensiamo ai grandi traditori. Scilipoti, Razzi. Ha ragione Silvio, la gente dimentica in fretta. Pensiamo a Peppino Grillo e alla sua sparuta ciurma che non ragiona con la propria testa ma solo con quella di cresta bianca. Allora è Grillo come Berlusconi? Peggio, almeno quest'ultimo li fa partecipare, chiacchierare e li fa mangiare. Grillo no! Quel che prendono da onorevole avanza e basta. La ciurma alle volte prova un ammutinamento ma molto spesso ritorno dal Capitano che non fa l'inchino perché ha altre rogne da lavare.E in tutto questo che fa il PD. Come sempre aspetta. Si siede sulla riva e aspetta il morto che passa.Non c'è un uomo che li faccia andare tutti d'accordo con Fassino che dice abbiamo una banca? E che banca! MPS stiamo messi proprio bene. Renzi è
un biscero che parla a sproposito, Dalema non si sbilancia ma bilancia. A chi ci dobbiamo appellare , a CHI? Giannini di Repubblica è l'unico che ha capito tutto e ce lo dice pure. Gli altri sapranno seguirlo. E quante altre puntate ci dobbiamo aspettare da Vespa, il ronciglione? Ma non veniva pagato molto? Un ultima considerazione, CARFAGNA E' FIGLIA DI BERLUSCONI, L'HA CRESCIUTA, AMATA E EDUCATA  e La Lorenzin, la De Girolamo anche figlie sue sono. Lo possano mai tradire? Meditate Silvio non è morto, ha avuto solo un piccolo malore sul palco.
ADIOS COMPAGNERO
CASTELLO DI TEVEROLACCIO, SUCCIVO

venerdì 15 novembre 2013

CODICE DI SCONTO EBOOK- BEFORE THE DAY STARTS-

ATTENZION THIS IS DISCOUNT CODE

LF35U
attention this is the discount code for ebook "Before the day starts" browse it buy it watch it. Thanks to all my fans and those to come.
You have only 28 days to do so


attenzione questo è il codice di sconto per ebook Before the day starts guardalo sfoglialo compralo. Grazie a tutti i miei fans e a quelli che verranno.
Hai solo 28 giorni per farlo

guardalo e compralo

giovedì 14 novembre 2013

ITALIA: EQUILIBRIO INSTABILE. TRA BANCHIERI E FACCENDIERI

DATEMI UNA LEVA E VI SOLLEVERO' IL MONDO...Siamo in perrene equilibrio instabile. Sempre aspettiamo quello che fanno gli altri e che noi non siamo mai riusciti a fare. Aspettiamo wall street che ci mandi un segNale di ripresa, visto che i nostri governanti non hanno fino ad ora prodotto alcunchè di buono. Se siamo qui su quest'asta che a momenti potrebbe rompersi, lo dobbiamo alla loro politica inconsistente non solo di adesso ma di decenni. A nulla è bastato il prelievo forzoso dai conti correnti del caro ministro Amato. Appena vediamo un po' che la situazione migliori, facciamo di tutto per arrivare al punto di partenza. Berla diceva che le nostre banche ERANO SOLIDE. Sì solide e mollose. Basta un spinta che il castello va giù. Non dimentichiamo dello scempio che è stato fatto sul MPS, altra banca solidisima come si diceva in gergo. E cosa fanno questi? Prendono Profumo, ex di Unicredit che se ne va con una buonoUscita di svariati milioni di euro. Chi prendono? Ma Profumo un povero disoccupato che non riesce a mantenere il suo status sociale. Se il pensionato è ricco e potente ci sarà sempre un posto nella società italiota.Ma non dovevamo ridurre lo stipendio ai boiardi di Stato? Si farà, vedrete che si farà quando il gallo canterà una canzone. E intanto...tra corporazioni, sindacati, e vari organi organizzati si discute, si esplica, si compone e scompone ma le cose rimangono uguali. C'è un segnale da Wall street. Il down jons va, è positivo. Allora tutti a seguirlo. Meno male che c'è questa bella notizia. Aspettiamo che un altro capitano faccia l'inghino..perchè uno non ci basta.Aspettiamo che Berlusconi la faccia finita o aspetterà che siano gli altri a finirlo? Aspettiamo che la MERKEL ci canti una canzone,magari bella ciao, bella ciao. Aspettiamo che Holland rimanga a Parigi e non incontri la tedesca. Insieme sono dannosi all' Europa. Aspettiamo che BALOTELLI metta la testa a posto . Utopia, illusione. Aspettiamo che PRANDELLI LA SMETTA DI CHIAMARLO IN nazionale, Già SIAMO INGUAIATI DEL NOSTRO NON CI SERVE chi ci strappi la camicia. Intanto Raffaela Fico fa un calendario favoloso. Ho bisogno di soldi per la mia Pia, considerato che il padre, tale Balotelli , se ne frega e sfascia le macchine. Non ne faccia un dramma di padri così ce ne sono a bizzeffa. Più soldi hanno e più sono avari. Sono dei bambinoni cresciuti troppo in fretta. Balotelli poi! Peggio di Cassano, calciatore buono e generoso.Bravo De Laurentis, il presidente del Napoli, che chi  gli sfascia spogliatoio li ha sempre mandati a fare in c.lo. Aspettiamo come va a finire la storia delle baby prostitute di Roma. Aspettiamo che MARA VENIER, PAOLA PEREGO
e tutte le raccomandate si facciano un po' da parte e lascino lavorare i giovani, i giovani che rimarranno tali fino a 60 anni. Dalla disoccupazione alla pensione. Aspettiamo che la RAI la smetta di sfruttare claudio conti, ma si chiama claudio? Tutti i programmi sono i suoi e gli altri: NON VENITE NON C'E' POSTO presentare almeno uno sponsor. ASPETTIAMO UN TRAGHETTATORE, un uomo che ci conduca all'altra riva e ci faccia vedere il SINAI.
HASTA LA VISTA
ADIOS COMPAGNERO
CASTELLO DI TEVEROLACCIO SUCCIVO

mercoledì 13 novembre 2013

ANTEPRIMA MONDIALE CODICE DI SCONTO PER FREQUENCY OF CONTACT

For all my fans
NOW YOU CAN COMPARE WITH DISCOUNT BOOK FREQUENCY OF CONTACT
FOR ALL THOSE WHO FOLLOW ME
DISCOUNT CODE GX89H
YOU HAVE ONLY ONE MONTH BUY NOW AND VIEW
sinopsy
The surgeon John Chaesy Melvis, when he approached the wounded man in the emergency room, he was so upset to leave the hospital.
What had told him the man? Of the terrible truth was he discovered?
And Jennifer, her lover, who has ties with the wounded man in the emergency room? Melvis will be in a whirlwind looking for a frequency of contact that allows him to reveal the secrets that are kept in the basement of Saratoga Hospital. 
GO TO  MY EBOOK


THANK YOU VERY MUCH MY FRIEND








martedì 12 novembre 2013

YUVE NAPOLI SOLO TRE A ZERO? CHI IL COLPEVOLE?

CON IL BORUSSIA SARA' LA QUARTA SCONFITTA? SPERIAMO DI NO! Le partite contro la yuve sono sempre speciali. Prima di scendere in campo i giocatori in azzurro devono imparare tre regole fondamentali.: 1) un fuorigioco alla yuve non si nega mai anche se è di due metri, figurarsi trenta centimetri. Una nullità. 2) In caso negativo della 1 regola inevitabilmente esce un rigore a favore della yuve anche se il giocatore stramazza al suolo senza essere toccato da nessuno. 3) Mai aspettarsi un rigore a favore del Napoli specialmente se un giocatore del Napoli, circondato da yuventini, viene falciato e  buttato a terra. Siccome l'arbitro non riesce ad individuare quale yuventino ha fatto il fallo, sorvola.Se per sbaglio viene dato UN RIGORE A FAVORE DEL NAPOLI e il giocatore del Napoli segna, il rigore deve essere continuamente ripetuto fino all'errore del tiratore azzzurro ( Napoli Yuve 3 - 3 del  2011 ) Adesso i tifosi azzurri sono pieni di rabbia e meditano la vendetta per il ritorno. Calma, non perderemo anche perché un pareggio ci fa sempre comodo. Vedi i risultati degli ultimi tre anni. COMUNQUE IL NAPOLI esce notevolmente ridimensionato da Torino. Non si possono prendere tre gol senza aver fatto quasi nulla. Umberto  Chiariello di canale 21 è arrabbiato perché il gol nei primi minuti ha falsato la gara. Quisquiglie direbbe totò. Inoltre le partite si possono anche perdere ma non così con una squadra molle, passiva, senza verve senza cazzimma. Tre grandi incontrate e tre sconfitte e senza aver fatto neanche un gol : ARSENAL NAPOLI 2-0.
ROMA NAPOLI 2- 0. YUVE NAPOLI 3-0 . BORUSSIA NAPOLI 4-0? SETTE GOL INCASSATI E NEANCHE 1 SEGNATO.
E' un Napoli da scudetto ? Allo stato attuale NO. Aspettiamo  il Borussia. Sarà un'altra sconfitta per 2- 0?
In questo caso saremmo alla frutta. Passeremmo alla coppa UEFA e magari la vinceremmo pure!
Insigne il funambolo azzurro è stato il migliore, non si è mai arreso, figuratevi il peggiore! Neanche tarantella va, con i suoi tiri a giro che non riescono mai ad entrare in porta. E' come Lavezzi, amato ed osannato dal presidente, il quale ai quei tempi non capiva un ca...o! E neanche ora ne capisce molto. Pensate che la Yuve gli stava togliendo la polpetta dal piatto ZUNICA. Come aveva fatto in precedenza cedendo QUAGLIARELLA, che che se ne dica, ha dato un valido contributo alla conquista dello scudetto sia nel 2011 che nel 2012.  Cioè tu stai lottando per lo scudetto e cedi QUAGLIARELLA alla YUVE? Ma vendilo al kazan russo. Sapete perchè? Gelosia di Lavezzi e Gargano. Insigne BAsta  con stì scarti addà signà! Altrimenti tutto passa in secondo piano anche quei tiri che sfiorano la traversa. Un altra piccola considerazione. MA POGDA quei gol belli li fa solo con il Napoli? E ci credo. Tutti a guardalo liberamente con devozione mentre senza che nessuno gli faccia un grido o una mossa calcia un potente tiro che si stampa non sul palo come Insigne ma radente ed entra in gol. Ed Hamsik avrà detto: però ha fatto un grandissimo gol!


martedì 5 novembre 2013

BARBARESCHI: UNA MALATTIA DA OSCAR

Chi è Luca barbareschi? Un attore? Un politico? Un amatore?Uno straniero?
Andiamo con ordine inverso: è uno straniero?
Sì. E' un oriundo come i calciatori che venivano ingaggiati dal Sud America con antiche parentele italiane. E' nato a Montevideo. Uruguaiano di nascita come Cavani: ama qualcuno che poi lascia per strada per andare con altre. Nulla da eccepire. All'amore non si comanda.
Sì: è' un amatore . Caso strano e paradossale per un amatore è avere solo femmine come figlie.Nessun maschio. Certo è che il fato gliela fatto pagare.Citiamo tra le famose,Lucrezia  Lante della Rovere ed Antonella Elia .
Sì è un politico anche su in generis. Cioè è capitato lì per caso o per bisogno dato che non lavorava e un po' di politica gli faceva bene. E gli ha fatto così tanto bene  che per pochi anni avrà o ha un vitalizio da parlamentare. E' un attore:affermativo. E' effettivamente un attore con le palle.Bravo efficace, geniale. Ed ora uno dei suoi grandi colpi di scena come quando entrò in politica sostenuto dal grande berlusconi.E' MALATO. Di quale malattia? UN MISTERO. Ora se tu hai davvero una malattia non ne fai un proclamo universale.Ti chiudi in te stesso e affronti con coraggio questa disgrazia. Non vai dalla Mara Vernier, no vai da Vespa, non vai da nessuna parte.E intanto fai marketing con il tuo ultimo film. Luca, con questa trovata sei veramente da premio OSCAR. AUGURI vivissimi per il film e per questo che vivi.
IO NO VADO A PORTA A PORTA...IO NON VADO DALLA VENIER I MIEI UNICI SPONSOR SIETE VOI  I MIEI LIBRI
Adios compagnero
Castello di Succivo 

lunedì 4 novembre 2013

TRE PASSI FRA LE NUVOLE

NELL' EQUILIBRIO INSTABILE NEL SISTEMA ITALIA
Non c'è pace nella politica italiana. Abbiamo appena messo in sicurezza La Cancellieri, ministro della giustizia, che già i fulmini partono a colpire il bersaglio. A parere dello scrivente il ministro si doveva dimettere. A nulla è valso la spiegazione che è stato un atto umanitario come per tutti . Diceva Andreotti che a pensar male si fa peccato ma molto spesso s'indovina. Ci sono dei precedenti che non vanno a favore del ministro. C'è la conoscenza o riconoscenza verso i Ligresti? Non possiamo giudicare ma sappiamo che i due si conoscevano molto bene. E allora la IDEM per un affitto di una palestra perché si doveva dimettere? Non basta che il Milan venga sonoramente battuto al Meazza ci vuole anche Alfano ad innescare la miccia.Berlusconi non sa a quale santo votarsi. Si sa però che è novello sposo della Pasquale, la quale dicono che sia lesbica. Sarà solo invidia? E' guerra fredda tra  FALCHI E COLOMBE? Noi pensiamo che sarà un' ECATOMBE? E' stata solo una tregua. Alfano vuole i suoi spazi, e sa di poter contare su un nutrito gruppo di senatori e lo farà valere.Intanto a quel che si dice la ripresa economica non sarà così forte di come si voleva. E' una marcia indietro? Ma no! Che subito il ministro SACCOMANNI ci incoraggia dicendo che i conti sono a posto. e intanto l'ex direttore di Rete 4 dovrà sganciare 40 mila euro  alla FADIL, appartenente alla scuderia di lele mora (scuderie: raccolte di cavalle) per le cene di Arcore. Intanto la ROMA, calcio , è stata fermata sull' 1-1 Si lamentano per due rigori negati, dimenticando che, chi  la fa ,l'aspetti ( vedi rigore contro il Napoli ). A Monaco sono stati trovati dipinti di Chacal, Picasso, Matisse.
A Napoli intanto è boom di turisti tutti a vedere il Cristo velato nella Capella di san severo. Quetsa è una buona notizia.

don't forget me
https://itunes.apple.com/it/artist/raffaele-crispino/id548475129?mt=11
Alla prossima compagnero
Castello di Succivo- Caserta 

sabato 2 novembre 2013

LE VERITA' NASCOSTE

Ci avevano detto che tutto andava bene, e che non c'era alcun pericolo per la popolazione. Dire la verità sarebbe stata più dolorosa della bugia. Costi, prezzi e denaro. Ci volevano molti soldi ( diciamo euro così ci abituiamo alla nuova moneta) per iniziare una bonifica radicale. Allora  meglio tacere. Ed ora che sappiamo cosa mai dovremmo fare? Milioni di metri cubi di sostanze tossiche e velenose sono interrati nelle nostre terre. Salviamo Cardito, Succivo,Orta di Atella, Gricignano, Caivano, Acerra. Ma come? Bisogna intervenire, costi quel che costi. Ce l'aveva detto Saviano. Molti non ci hanno creduto: potevano benissimo essere frutto delle fantasie di uno scrittore. Ed invece la verità è sotto i nostri stessi occhi. Noi siamo nella terra dei fuochi, noi siamo all'inferno, noi siamo quelli che vogliono di nuovo vivere per i nostri figli, per le nuove generazioni e per i nostri padri. Pulire, santificare e benedire queste terre martoriate. Ma siamo così convinti che questo scempio sia stato fatto solo qui, solo dalle nostre parti? Non ne siamo convinti. Un domani ci saranno altre verità nascoste come USTICA... quarantanni per dire che sì l'aereo fu abbattuto da un missile.
Ancora non sappiamo dell'assassino di JFK, eppure sono passati un bel po' di anni ma non sufficienti per sapere la verità, aspetteremo ancora altri anni. e Marilyn Monroe si è veramente suicidata? Parrebbe di no. Molte cose non si possono ancora dire. Aspetteremo, o lo sapranno le nuove generazioni. E l'assassino di John Lennon siamo sicuri che sia solo Chapman? Chi mai c'era dietro? La bugia spesso si confonde con la verità qualche volta è rosso e qualche volte è bianca, ma non la si riesce ancora a vedere. E Giuda è stato il solo capo espiatorio nel tradimento verso Gesù? Lo dovremmo sapere ora visto che sono passati più di mille anni . Evidente che si è preferito che fosse così. Non abbiamo documenti, né immagini né filmati da poter analizzare e il susseguirsi della storia orale avrà perso con gli anni qualche fondamento. Io sono il direttore generale, io sono il padrone, io sono il signore della rete. Sì, è vero ma chi è che ti comanda, bello? Questa è un'altra verità nascosta.
Hasta la vista compagnero
non dimentica di vedere , noi non abbiamo sponsor http://www.inmondadori.it/ebook/Raffaele-Crispino/aut01143565/
Castello di Succivo caserta


martedì 29 ottobre 2013

LA ROMA: LA SORPRESA CHE NON TI ASPETTI


NEL CAMPIONATO ITALIANO C'E' UNA SORPRESA che poi sorpresa non è. Vi ricordate il Verona nell'anno dello scudetto. Non aveva mica fatto uno squadrone a suon di milioni. La patria di Giulietta non se lo poteva permettere. Comunque aveva una buona squadra, a detta dei critici dei critici non poteva durare e si pronosticava per lei un 5° o 6° posto. ed invece  passo dopo passo. Sbancato San Siro sia con il Milan che con Inter. Vinceva a Napoli, vinceva a Torino. Ma molti dubitavano che potesse arrivare fino alla fine, cioè allo scudetto. Il buon Fabroni, il critico dei critici ( sarà una stronzata?) di canale 21, invece non ha  dubbi e pensa seriamente che Roma possa arrivare a vincere il tricolor. Lui dice: intanto non prende gol. La corazzata mediterranea ( non me ne voglia) Umberto Chiariello lo stoppa immediatamente e pronostica: la Roma arriverà terza. Quasi volesse  allontanare la possibilità della Roma di vincere lo scudetto. Avrà pensato: noi abbiamo speso un sacco ma tanti milioni per arrivare secondi. Ma vi pare mai possibile? La Roma crollerà,sentenzia.Ed invece i numeri le danno ragione: in 9 partite 27 punti e...una sola rete. Monstre!
Come napoletano io dico che vincerà il Napoli lo scudetto come stanziale a Roma da molti anni non posso che in secondo ordine tifare per la ROMA, la magica. E questa volta i tifosi romanisti dovranno inventarsi un altro appellativo per la loro squadra LA MAGICA INVINCIBILE. Pensiamo nel nostro piccolo al grande presidente De Laurentis. Lui che aveva gli occhi puntati sulla Yuve , che comunque ha un buon passo, pensa che la Roma crollerà, e gli abbiamo pure dato De Sanctis (per  cinquecentomila lire. Quasi gratis) E intanto pensiamo al nostro compaesano Insigne, il grande. Fatelo riposare. Riposare, riposare e mettetelo a tirare in porta. Ricordategli che non esistono solo i tiri a giro ma anche quelli di culo (cioè fai gol anche con un tiro sporco basta che entri in rete) Ditegli a Insigne che un grande calciatore è anche quello che ha la cazzimma!( vedi: Borriello, Pirlo, Inzachi, Prati, Boninsegna. Comunque per lo scudetto è meglio che va alla Roma che alla Yuve se non lo vince il Napoli.
http://www.inmondadori.it/search/?tpr=10&g=Raffaele+Crispino&crc=1082&bld=15&swe=N
Adios compagnero. hasta la vista
Castello di Succivo caserta 

IN ANTEPRIMA MONDIALE THE BOOK " THE ELEVATOR

Ci siamo. E' il momento di annunciare ebook THE ELEVATOR in versione inglese.
L'Ebook è scaricabile su Amazon. com o in mondadori ebook in lingua inglese. Buon divertimento e fatemi sapere.
ebook in inglese


Synopsis


When George Fratta, Italian-American and successful entrepreneur, stepped into the elevator, never would have imagined that her journey would have been so long. He will find himself in a house that is not his and he will find Angel. An angel or a devil? George will enter a spiral of terror and mystery that will cross the time looking for a solution to everything that is happening to him.

giovedì 24 ottobre 2013

LA GRANDE FAMIGLIA

La grande famiglia è l'Italia, come lo sceneggiato in TV. Dove c'è un gran mistero, un intrigo internazionale di cui non si riesce a venirne a capo. E intanto i componenti della famiglia giocano, amano tradiscono si lasciano e si prendono. Bravo Alessandro G. in tutte le sue forme. Ci piace la moglie traditrice per necessità, c'è il figlio gay, comunque ricco, c'è la figlia snob bona e brava che non trova di meglio che sposarsi con...chi? Con uno ricco e sfondato per evitare di avere mutui da pagare e contestazioni nei pagamenti. Meglio ricco che bello e scansafatiche. E intanto c'è Silvio che le tenta tutte per evitare di essere incastrato da DE Gregorio. Nulla di nuovo. Il grande corruttore, come dicono i giornali, sta studiando una mossa a sorpresa per evitare guai maggiori. Ci piace un sacco la Began con quella sua classe divina. La bellezza deve essere pagata, disse una nota giovane di Tarantino (non il regista ). Ma siamo solo alla seconda puntata della serie. Ne vedremo delle belle.
ALLA PROSSIMA COMPAGNERO
CASTELLO DI SUCCIVO
riproduzione riservata citare la fonte.

domenica 20 ottobre 2013

Raffaele Crispino Scrittore: ROMA-NAPOLI , Chi il colpevole: CANNAVARO,PANDEV O...

Raffaele Crispino Scrittore: ROMA-NAPOLI , Chi il colpevole: CANNAVARO,PANDEV O...: Abbiamo visto la partita. Sbollita la rabbia, adesso possiamo analizzare la partita. Ricordo a tutti che molto spesso le partite si vinco...

ROMA-NAPOLI , Chi il colpevole: CANNAVARO,PANDEV O INSIGNE?

Abbiamo visto la partita. Sbollita la rabbia, adesso possiamo analizzare la partita. Ricordo a tutti che molto spesso le partite si vincono per episodi, per mazzo e.. per gli errori arbitrali. Il Napoli ha giocato bene , ha avuto due occasioni di andare a rete ed ha dominato.
Cannavaro è colpevole. Ma siamo sicuri che sia l'unico. Inoltre il nostro capitano ha una situazione psicologica precaria. E' entrato senza riscaldamento , è intervenuto per fermare un giocatore della Roma. Fallo e subito ammonizioni. Ricordando che l'arbitro Orsato di Schio, quando il Napoli gioca con il Milan ha un credo: un rigore contro il Napoli con Il Milan non si  nega mai. Passiamo a Cannavaro. Il nostro capitano viene letteralmente tirato per la maglia da Borriello ( un marpione ). Per l'arbitro è rigore .Un rigore che non c'è. Il capitano viene espulso. Passiamo a Pandev. Solo davanti al portiere si mangia un gool. Non è colpevole Pandev?  E Insigne, lealista, non cinico e malvagio come Borriello, perchè non cade in aerea e continua la sua corsa sul palo? Lasciate perdere il capitano. Dategli fiducia , e vedrete che vincerà ancora una volta la sfida con la malasorte.

Adios compagnero e Forza Napoli.



martedì 1 ottobre 2013

IL PREMIER LETTA CON CONDOR & COYOTE

In genere il condor è quell'animale che guarda dall'alto la situazione e si fionda sulla preda sicuro di colpirla. Il coyote invece non fa questa fatica. Arriva sul posto e mangia la preda ormai morta. Carcasse, cibi scaduti, monnezza ed altra schifezza. Cosa centra questo con il nostro Premier?
Centra.
Il nostro Enrico è in queste ore sotto attacco. C'è chi lo vuole morto ( metaforicamente) per mangiare il suo cadavere e chi ha invece il piacere di ucciderlo con le proprie mani. SEMPRE METAFORICAMNETE!

Il nostro carissimo e stimatissimo Berlusconi messo alle strette ha tuonato: MUORE SANSONE CON TUTTI I FILISTEI. Adesso bisogna veder dove sono questi filistei. Pensiamo che siano gli italiani , che hanno tutti la febbre e stanno a casa a curarsi con le medicine ( supponiamo medicine di scorta o fatte Prestare da qualche parente che non le usa più) Se gli italiani stanno a casa come possono morire? Moriranno di stenti e di bassi consumi  accanto ad un lume di candela  con alcune scatolette di carne pressate.
VILE TU UCCIDI UN UOMO GIA' MORTO. CHI HA DETTO QUESTA FRASE?
Francesco ferrucci. Siamo nel 1452 Firenze o Volterra. sara il caso di Enrico? Stanno uccidendo un Presidente che è già morto? Mistero, ohh! Ohh! ( canzone di sanremo) Torniamo a noi Berlusconi, il grande, ha lanciato sul mercato un contraerea che avrebbe in poco tempo spazzato via quei difensori di questo governo che tutti volevano e che ora nessuno vuole. Purificare, osservare, sbagliare. Credete forse che esiste un metodo Boffo? Sono solo voci di sinistra per avvelenarmi l'anima. Ha TUONATO SB.
Siamo allo sfascio totale. Non ci  facciamo mancare niente. Riforme, controriforme, il comico che comico non è, il magnate che rimane magnate ma non può più godere, la falca che è così divina da offrire la sua testa per salvare l'unità del partito e Angelino il puro che vorrebbe capirci qualcosa. Ma perché affannarsi tanto.
Ci siamo quasi , domani sapremo. Intanto ,tanto per non farci mancare niente, Berlusconi guarda il Milan

HASTA LA VISTA COMPAGNERO
SUCCICVO CASTELLO DI TEVEROLACCIO OGGI ANNO DEL SIGNORE 2013


Zunica ha rinnovato

ZUNICA HA RINNOVATO BY BY YUVE

Caro Conte, allenatore in quota yuve, adesso come fai se il zuzu non ce l'hai?
Hai 30 milioni? Oppure 20? o 10? Hai sempre campato su i
calciatori a costo zero e sui ns cari arbitri  o guardalinee che non guardano il fuorigioco sia quando l'avversario segna sia quando segna un tuo giocatore. Fattene una ragione, e resta a guardare. Ma questo tu già lo sapevi. Potevi andare alla Sassuolo a dimostrare le tue capacità. Ma lì era dura. hai fatto bene, in fondo la yuve e sempre la yuve con i suoi 15 scudetti, per quelli che mancano alla conta stendiamo un  velo pietoso.
Alla prossima! 

lunedì 30 settembre 2013

La verità arriva dopo 40 anni.


PEPPINO DI CAPRI E LA VERITA' NASCOSTA
Tanti anni fa una vecchia signora, fans di Peppino di Capri, si amareggiò per il tradimento di Roberta nei confronti del marito. Disse che aveva distrutto un uomo che l'amava molto e per dimostrare il suo dolore le aveva dedicato anche una canzone. Roberta, appunto.
La seconda moglie Giuliana, in un intervista al Mattino, dice che Roberta non è mai andata via e sta sempre tra di noi. E ti credo!
Il Peppino, dopo averla abbandonata, incinta, cosa fa?
Ci fa una bella canzone nella quale chiede a Roberta di tornare a casa. Bella coerenza! Cioè, dopo averla lasciata, ci fa pure i soldi. Forse la canzone si doveva chiamare Peppino ...perdonami. Come i media ti raccontano frottole. Puoi mai credere ad un uomo seppure artista mistificare così la verità. J have a dream. non ho odiato Roberta ma solo compatita. Peccato di avere creduto che la verità fosse quella della canzone. Perdonami Peppino ma questo non lo dovevi fare. E Igor, suo figlio, ha lo stesso affetto degli altri figli? Propendiamo per il no in quanto è sempre la seconda moglie quella che vince.
Hasta la vista compagnero
in questo ebook ci sono tante verità nascoste su Garibldi & co
http://www.amazon.it/interviste-storia-narrativa-umoristica-ebook/dp/B0075G78JS

giovedì 5 settembre 2013

SCILIPOTI ,IL GRANDE

 SCILIPOTI come ALESSANDRO MAGNO

Come può un modesto dentista siciliano   arrivare ad essere il salvatore dell'Italia. Come può un uomo così piccolo ad  avere nel vocabolario italiano una parola (scilipotismo) derivata dal suo nome. Come può essere che tale uomo presti al GRILLO PARLANTE il suo nome per cacciare dal movimento 5S un senatore. ODIATO, AMATO e...comunque indispensabile.
"Io sono la vostra COSCIENZA. Io sono la vostra LIBERTA', Io sono il vostro GOVERNO.Io sono SCILIPOTI, il grande. Senza di me sareste tutti una nullità.
Con il mio appoggio a Silvio, il governo è andato avanti. Vi ho salvato il culo. Se solo pensate a quanti miliardi  ho fatto guadagnare agli azionisti, agli industriali, ai giornalisti... mi dovreste solo baciare le mani."
E' la verità. Nella storia della nostra Repubblica ci sono stati tanti Scilipoti ma nessuno mai se ne accorto perché nei tempi andati questi cambiamenti di bandiera venivano etichettati come cambiamenti di opinioni o opportunismo e nessuno aveva da ridire, anzi... SCILIPOTI é nato perché aveva salvato BERLUSCONI!
E questo era una cosa che non é andata giù a Nessuno. Vogliamo parlare di Mastella , massacrato, tanto da dover dare le dimissioni? Ma Grillo, Grillo non lo sa e ne ne va tutto solo...per la città.
Si salverà Silvio? Cadrà il governo? Ci saranno altri Scilipoti che per amor di patria o di pagnotta correranno in soccorso del PD per un Letta bis? Siamo sicuri di sì.
E cosa dirà Scilipoti?
" Io sono stato il primo e unico, tutti quelli che verranno dopo di me saranno solo del comparse perché di Grande ce ne uno solo: SCILIPOTI.
Ad maiora. Castello di Teverolaccio Succivo. 

Il ruggito del Leone

IL LEONE DE LAURENTIS VI SBRANERA' TUTTI

Il nostro caro presidente ha capito finalmente , dopo un apprendistato nel mondo del calcio, cosa bisogna fare.
1) Mai prendere un giocatore che la yuve ti vuole dare.
2) Comprare giocatori che la yuve non ti vuole dare.
3)  se vendi un giocatoree alla yuve chiedi solo cash, in ricordo dei vari pacchi effettuati negli anni passati ( Zoff, il migliore portiere del mondo, in cambio di Carmignani + soldi)
4) Diffidare della yuve in qualsiasi momento, specialmente quando sta con i suoi pari (Inter, Milan e federazione)
5) Ricordare che Gianni Agnelli diceva che gli errori arbritali alla fine si compensano: caso strano i rigori contro la yuve venivano dati quando non servivano a nessuno.
6) RICORDARSI che tutti sono sensibili al vil denaro.
7) Gli arbitri fanno parte del gioco.
8) Ricordarsi che Cellino, presidente del Cagliari, non ti venderà mai un giocatore, neanche se lo paghi a peso d'oro.( Ci odia tanto)
9) Non fidarsi dell'Inter e del suo presidente. Una stretta di mano che non è servita a niente. Gargano è tornato, nonostante il suo Presidente, ex spendaccione, avesse detto che l'avrebbe riscattato
10) Il NAPOLI è l'unica fede, gli altri non sono nessuno.

martedì 2 luglio 2013

LE PROVOCAZIONI DI CAVANI.....e bacia bacia alla maglia




MA MI FACCIA IL PIACERE, CAVA'!
Tutti baciano la maglia del Napoli. Lo ha fatto  Lavezzi, che si credeva un padreterno e intanto tramava sottotraccia. Mazzarri lo sapeva che l'avrebbe perso e tentava di fuggire prima. Lavezzi rimase un altro anno e intanto baciava baciava. Il primo baciatore è al PSG e neanche lì pare si trovi bene tanto che a Milano ci viene spesso. Il secondo baciatore è Cavani. Già l'anno scorso doveva andare via ma il buon Dela lo convinse a rimanere ed ecco la clausola. 63 milioni di euro. Sapendo la volontà del 2 baciatore di maglia di andare al real fa, lui fa  zizanie e tricchi trac. Penso che il buon Dela si stia in questo momento consultando con gli avvocati e denunciare i procuratori o il matador stesso per deprezzamento di valore della merce. Niente deroghe ne sconti: i contratti vanno rispettati. E poi ci hanno fatte le palle così a ...sommergibile. VOGLIO LO SCONTO, VOGLIO IL CONGUAGLIO CON UN ALTRO GIOCATORE. E intanto lui s'ingazza: tutti sognono il real madrid da bambino , peccato che non sognono i soldi che ti sei preso dal Napoli. E poi se queste squadre non voglio pagare la clausola, tu Cavani non ti senti una schifezza nel pensare che la tua squadra del cuore, il real, non ti valuti per quel che vali, e piangi pure, Cavà! E baci pure, Cav! MA MI FACCIA ....IL PIACERE!
PS Attenzione anche Insigne bacia la maglia...vuoi vedere che voglia la Juve?

domenica 16 giugno 2013

Berlusconi e la storia


Il generale si presentò al quartier generale , dove lo attendeva Hitler. Questi aveva un diavolo per capello.
Generale, quanti uomini abbiamo, corrazzate, fanteria, aeronautica. Insomma quanti siamo?- chiese.
Il generale aveva la situazione reale ma non aveva il coraggio di comunicare al furler che...erano alla frutta e che bisognava trattare la resa, invece...
La situazione è drammatica ma abbiamo dalla nostra la forza di risorgere. Sono solo sconfitte cicliche e sistemiche. Bisogna stringere la cinghia per un po' e poi torneremo ancora più potenti di prima.
Hitler si convinse e  andò a cenare.
Molti anni dopo Berlusconi era nella sua villa ( sceglietene una) a meditare. Pensava  a Hitler e  a Luigi XVI, il re di Francia. PERCHE' NON SI SONO SALVATI?, si domandò.
Cavolo!, sbottò,Dovevano uscire prima. Ecco perchè non si sono salvati.
Ho tentato di tirarmi indietro. Non ho fatto un passo indietro ma centinai di passi. Eppure sono ancora impelagato in queste pastrocchie, la nazione lo richiede. MA ORA BASTA!
Chiamerò Angelino e gli dirò tosto che deve cavarsela da solo. Eppoi ho Francesca, la mia fidanzata, cioè la terza moglie. Sono stato sposato con Carla Elvira dal 1965 al 1985 e con Veronica dal 1990 al 2010  (20 anni ciascuno). Con Francesca quanto durerà?, si chiese. Se durerà 20 anni anche con lei, arriverò a 95 anni. Praticamente un ragazzo maturo. Squillò il telefono. Silvio andò a rispondere era Apicella. Ti devi sposare ora nel 2013, altrimenti i conti non tornono., riferì lo chansoner.
Silvio si avviò in terrazza , si mise a sedere.
Dovrei distrarmi un po', fare qualche festa. Se penso al Re sole mi viene una rabbia! A lui che gli dovevano fare con tutte le feste e festicciole e intrighi vari. Invece, niente.
Era il re  SOLE. Già...potrei esserlo anch'io.
dal ebook http://www.inmondadori.it/Le-interviste-alla-storia-Raffaele-Crispino/eai978130124845/